STUDIO ESOTERICO CALISTA CHIARA

FAQ

F.A.Q.


La magia esiste davvero?

Assolutamente sì. La magia, prima di tutto, è la forza di volontà che si sviluppa e manifesta attraverso il pensiero: volere è potere. In una certa maniera, tutti noi abbiamo capacità e potenzialità magiche ma per riuscire ad iniziare e completare  un rituale magico occorre una grande capacità di concentrazione e canalizzazione dell'energia.  Attraverso la pratica magica, si affidano i propri desideri alle forze cosmiche, nelle quali è necessario riporre assoluta fiducia perché i riti si realizzino. 


Posso praticare un rito di magia fai da te?

Vi rimando per questa domanda alla pagina dedicata, cliccando qui

Dopo quanto tempo si possono vedere i risultati di un rituale magico?

Non c'è un tempo standard stabilito, poiché ogni situazione è a sé e occorre tenere conto della ricettività e delle eventuali resistenze del "bersaglio" alle energie inviate. Basta saper attendere l'evento che può manifestarsi da poche settimane fino ad alcuni mesi dopo l'inizio del rituale. Non ci stancheremo mai di ripetere come l'atteggiamento mentale del committente sia fondamentale per il buon esito del rituale stesso: ansia, negatività, sfiducia, impazienza rallentano ed ostacolano il lavoro. In linea di massima, comunque, i risultati di un rituale magico potrebbero cominciare a vedersi già durante la lavorazione, poi, una volta terminata la ritualistica, si manifesteranno gli effetti in tutta la loro efficacia. Un rituale che non abbia prodotto risultati in un tempo massimo di 90 giorni dal suo inizio può definirsi inefficace. 

Legamenti d'amore - cosa sono e come funzionano

Naturalmente si parla specificamente del nostro lavoro, anche se queste informazioni, in misura più o meno aderente, possono riferirsi ad ogni legamento d'amore operato in qualsiasi tipologia di magia. Il soggetto definito "bersaglio" viene innanzitutto purificato, ciò significa garantirgli una pulizia a livello energetico che assicuri la corretta canalizzazione, senza dispersioni, nonché la ricezione e l'assorbimento dell'intervento magico. Già dopo la purificazione, che dura dai due ai tre giorni, si possono riscontrare dei miglioramenti, ad esempio la persona si mostra più cordiale, più bendisposta nei confronti del committente, la situazione in generale appare meno pesante. Con il proseguire della ritualistica, l'energia inizia il suo lavoro e non necessariamente i miglioramenti riscontrati dopo la purificazione permangono nel tempo; non tanto perché svaniscano, quanto perché comincia un vero e proprio "bombardamento" sull'inconscio del soggetto che, spesso, lo mette in conflitto con la parte razionale. Del resto, se questa persona si è allontanata da voi, un motivo ci sarà e, chiaramente, gli effetti dell'intervento esoterico, che si insinuano nel substrato emozionale, potrebbero creare delle vere e proprie discrepanze tra ciò che lui/lei vuole, pensa, prova, crede. E' un lavoro che agisce gradualmente, riprogrammando il pensiero in modo tale da enfatizzare i ricordi più belli trascorsi e vissuti con la persona che commissiona il rito, arginando e cancellando i pensieri negativi, esaltando il sentimento e i pensieri positivi nei suoi riguardi tanto da arrivare, senza nemmeno accorgersene, in maniera naturale, ad avere un pensiero sempre più costante da sentire il bisogno di contattarla, sentirla, vederla. Soprattutto nei casi in cui ci sia stata una separazione della coppia, il lavoro agisce moltissimo sul senso di mancanza che si genera in maniera sempre più marcato, quindi, durante il lavoro, salvo diverse indicazioni che concorderemo insieme, è bene non prendere iniziative ma lasciare che sia il bersaglio a ricontattarvi, cosa di cui non potrà fare a meno.

Quali sintomi possono manifestarsi durante un legamento d'amore?

Molto dipende dal soggetto, da come recepisce ed assorbe l'energia, ma in linea di massima ci sono sintomi piuttosto ricorrenti, quali: mal di testa, senso di spossatezza, pensieri fissi sulla persona committente, sogni su di lui/lei, agitazione e confusione mentale (questi ultimi dovuti al fatto che inconscio e razionalità entrano in conflitto prevalendo ora l'uno, ora l'altro). Chi commissiona il rito, in maniera indiretta, può a volte risentire della medesima sintomatologia ma molto più attenuata.

Perché talvolta la persona oggetto del legamento d'amore si allontana e/o la situazione peggiora dopo l'inizio del rituale?

E' un problema piuttosto comune, quello di una reazione negativa, anche detta di "rigetto". Questo perché, come detto in precedenza, il soggetto riceve tanti stimoli a livello emozionale che lo portano a pensare e a comportarsi in maniera diversa da come credeva che fosse giusto/normale fare. Anche se si tratta di un processo che evolve - apparentemente - in modo naturale anche per il soggetto, quest'ultimo si sente inevitabilmente "strano" di fronte a dei cambiamenti così forti che nascono nel proprio intimo. Per alcuni aspetti, vive la nuova situazione in maniera un po' "traumatica" e ne è spaventato; ci ripetiamo, se il vostro partner si era allontanato da voi, un motivo (per lui/lei valido) esisteva ed ora deve fare i conti con sensazioni del tutto opposte. E' quindi normale potersi attendere un momentaneo peggioramento della situazione, un'altalena emotiva che soventemente getta nel panico chi ha commissionato il rito; niente di più sbagliato, entrare in ansia e cadere nella disperazione è quanto di più grave possiate fare, perché, con il vostro atteggiamento mentale, ostacolate e talvolta interrompete, la corretta canalizzazione energetica. In questi casi, al contrario, dovete rimanere calmi, lasciare che questi up and down abbiano il loro corso, a volte vi sembra di essere in paradiso, a volte all'inferno ma dovete pazientare che l'energia si stabilizzi, quindi non preoccupatevi se un giorno vi dice che non può stare senza di voi e il giorno dopo, magari, vi allontana brutalmente. Dedicatevi ad altro, pensate ad altro, sempre fiduciosi che presto o tardi sarà vostro/vostra, non dubitatene mai... come si dice "ballate in base alla musica che vi suonano" senza battere ciglio, credeteci, è il modo migliore per velocizzare e rafforzare la ritualistica. All'inizio queste reazioni saranno più frequenti, poi si andranno diradando sempre di più fino ad appiattirsi e sparire definitivamente.

Quanto durano gli effetti di un legamento d'amore?

 Ci raccomandiamo sempre di pensare bene alla decisione di legare a voi una persona, perché un legamento d'amore ben fatto e riuscito la legherà per sempre, quindi siate ben certi che sia il partner che veramente desiderate accanto. In ogni caso, ci rendiamo conto che tutto possa accadere nella vita e che il "sempre" ed il "mai" non esistono quando si parla di sentimenti; pertanto può succedere che siate proprio voi, ad un certo punto, a stancarvi e/o a non volere più la persona che avete legato. In questo caso, l'unica cosa che vi chiediamo è di far rimuovere il legamento, da noi o da un operatore esoterico di vostra fiducia, perché - concorderete - la persona oggetto del rito soffrirebbe tantissimo nel non essere più corrisposta e non riuscirebbe più a rifarsi una vita. Vi assicuriamo che usare questa accortezza e gentilezza d'animo nei suoi confronti vi ripagherà a livello karmico ed energetico.

Cosa si intende per rituali di separazione e allontanamento?

Si possono allontanare persone, situazioni, emozioni, pensieri. Ci spieghiamo meglio: tutto ciò che è indesiderato, nocivo, pericoloso per il vostro benessere e/o per la vostra storia d'amore. Che siano terze persone che vi creano ostacoli, amanti, ex partner, sentimenti negativi, blocchi emotivi, ricordi, paure oppure dipendenze, si possono distaccare dal vostro cammino. Si opera sempre un processo di magia benevola, di luce che porta gradualmente alla creazione di dinamiche nuove. I rituali di allontanamento sono molto richiesti in amore, per tutelare la coppia da interventi di persone esterne ma anche in situazioni in cui si voglia liberare sé stessi da un amore che non ritenete giusto per voi, quindi per dimenticare una persona; spesso si richiede il distacco di situazioni spiacevoli, come ricordi da parte del partner di tradimenti, eventi distruttivi come litigi molto forti, etc..., altre volte di paure che bloccano la corretta manifestazione dei sentimenti. In talune occasioni, ci vengono commissionati allontanamenti da determinate tipologie di dipendenze, come dal gioco d'azzardo, dall'alcool, da sostanze particolari, etc...

Come ci si accorge che un rituale sta cominciando a funzionare?

Capita spesso di ricevere domande di questo tipo, soprattutto perché ci si aspetta sempre un cambio repentino della situazione. Ricordiamo che non esiste la bacchetta magica ma una catalizzazione di energia che si concentra, in maniera graduale e crescente, su una data persona o situazione, per modificarla. Stiamo parlando di interventi su cose reali, su esseri pensanti con un vissuto, delle esperienze ed un mondo fisico e concreto intorno; così come certe condizioni si sono create, nel tempo, così ci vorrà tempo per scardinarle e sostituirle con nuovi schemi di pensiero e di comportamento. L'energia viene definita "intelligente" perché è in grado di individuare esattamente il punto di ancoraggio da cui farsi poi breccia nel suo percorso di cambiamento. Quindi è importante non dare nulla per scontato ed essere vigili in modo da percepire ogni segnale, anche il più banale, che dia evidenza di un cambiamento; nulla accade per caso, se succede una certa cosa durante il lavoro, che riguarda la situazione/persona interessata nel trattamento energetico, è senz'altro frutto della magia che sta cominciando a creare eventi solo apparentemente casuali. 

Che garanzia di riuscita ci sono nella magia?

Non è mai possibile garantire risultati certi al 100% ma, senza dubbio, se la pazienza è la virtù dei forti, la nostra forza è la determinazione. Ci dedichiamo ai rituali con assoluta professionalità ed impegno, purtuttavia la magia non è una scienza esatta. Questo discorso, in coscienza, dovrebbe essere fatto da tutti gli operatori seri del settore esoterico, senza false promesse di una sicura e rapida risoluzione. 

Perché e quando un rituale non funziona?

Purtroppo, in molti casi, non si ha quella fiducia, positività e pazienza necessarie per attendere che l'evento accada. Alcune situazioni possono trovare soluzione in pochi giorni o qualche settimana, altre potrebbero richiedere un po' di più; tendenzialmente, comunque, se entro 90 giorni non si sono ottenuti risultati, è ragionevole pensare che il rito d'amore non abbia attecchito. Durante questa attesa non fatevi prendere dal senso di panico, di ansia, di fretta, cominciando a dubitare caricando di negatività il lavoro con pensieri ossessivi, paure, sfiducia. Ecco, qui l'energia potrebbe rallentare o addirittura bloccarsi. Se vi siete rivolti ad un esoterista, significa che state vivendo una situazione molto difficile, disperata a volte, e allora vi diciamo, cosa avete da perdere? avete fatto 30, fate 31... attendete il completamento del ciclo esoterico con calma e tranquillità.

Cosa succede se ci si rivolge a più operatori contemporaneamente?

Se siete arrivati a leggere sin qui, vi lasciamo immaginare... ogni operatore, sempre ammesso che lavori seriamente, ha la propria strategia esoterica e mette in circolo un flusso energetico che deve fare il suo corso, senza interferenze né interruzioni. Se, addirittura, il solo stato mentale negativo del committente può influenzare il lavoro, figuriamoci un intervento di magia vero e proprio. Provate a pensare ad un incrocio stradale ove il semaforo non funzioni correttamente, inevitabilmente avverrà un incidente. Quindi lasciate che il professionista al quale vi siete rivolti possa percorrere la propria strada nella maniera più fluida e sgombra possibile. 


Come scegliere l'operatore a cui affidarsi?

Purtroppo, quello dell'esoterismo, è un mondo di squali e ciarlatani avidi ma non esiste alcun modo per individuarli. Quindi, la cosa migliore è affidarsi al proprio istinto durante i primi approcci; un operatore serio fa sempre una attenta analisi di fattibilità, non propone ritualistiche preconfezionate, ma ha bisogno di studiare approfonditamente il caso per fornire un adeguato piano di lavoro. La fase di studio è fondamentale e richiede molta attenzione. 

Che comportamento devo tenere durante lo svolgimento di un rituale?

La cosa fondamentale è credere fermamente in ciò che si sta facendo; come abbiamo detto e ridetto, è una questione di equilibri energetici e tanto più crederete nella realizzazione del vostro desiderio, quanto più esso si renderà concreto. Altra raccomandazione, che va a braccetto con la prima: positività sempre e comunque, anche nei momenti in cui sembra che la ritualistica non stia facendo effetto; tenete conto del fatto che le forze a cui ci rivolgiamo lavorano silenziose, a volte devono fare i conti con la resistenza psico-emotiva del soggetto ricevente (quindi potrebbe esserci un'altalenanza di reazioni), altre volte con le interferenze derivanti dal committente che influenza negativamente, ostacolando, finanche interrompendo, il flusso energetico con la propria ansia ed il pensiero fisso sul lavoro in corso. Ci sono evenienze in cui, in una prima fase, la situazione potrebbe sembrare addirittura peggiorare: mai perdersi d'animo ma continuare a credere... esiste un detto in magia, che recita: "lancia l'incantesimo e dimenticatene", proprio ad indicare che, una volta scelto l'operatore a cui affidarsi, lasciate che sia lui/lei a lavorare per voi senza preoccuparvene, fino al termine delle tempistiche esoteriche previste. 

 quando avvalersi della magia nera?

La magia nera non è condannabile a priori, poichè dipende dall'intenzione per cui la stessa viene richiesta. Gli ambiti di intervento sono molteplici ma, senza dubbio, smuove energie molto forti e potenti che vanno governate da operatori in grado di sostenerle, per evitare eventuali colpi di ritorno. Pertanto, tenete presente che è sempre rischioso avventurarsi in questo ambito, se non si ha piena fiducia nell'operatore che vi seguirà. Ovviamente è sconsigliatissimo il fai da te.


Cosa si intende per Fatture, Malocchio, Maledizioni, Negatività e Possessioni demoniache?

Spesso si sente parlare di negatività, alcune persone la considerano come una forma di superstizione, parlando dell’argomento con superficialità e ironia. 

Ma cos’è in realtà la negatività? Nell’argomento negatività, rientrano vari generi, differenti per intensità e modalità, ma spesso simili negli effetti e nei sintomi generali.
 Possiamo nominare alcune pratiche ormai famose, anche agli orecchi dei non addetti al lavoro:
 
- La fattura: fatta da un’esoterista che si occupa di magia nera. I metodi per "lanciare" una fattura sono molteplici, ma sono sempre necessari dei testimoni (come capelli, unghie, fotografie) della persona su cui si vuole lanciare la fattura e della cosiddetta dagida, la bambolina, riproduzione simbolica del soggetto che riceverà tale maleficio. Può essere anche operata per contatto diretto: tramite ingestione di liquidi o di cibo infestato.
- Il famoso malocchio:  potere dello sguardo di produrre effetti negativi sulla persona osservata; tale effetto si realizza portando malasorte verso persone invidiate o detestate.
- Le maledizioni:  una maledizione è l'augurio di conseguenze negative o sfortunate attraverso l'intercessione di un qualche tipo di potere soprannaturale come ad esempio un dio, un elemento della natura o uno spirito. L'effetto negativo che si intende portare attraverso una maledizione può avere varie gradazioni, dall'infliggere dolore fino a provocare la morte del soggetto. Si possono scagliare anche maledizioni di sterilità o generazionali (cioè che si tramandano per più generazioni).
- Le  larve astrali: Le larve astrali sono come una specie di “insetti” o “larve” apportatrici di energia negativa, che contaminano l’ambiente o l’aura, nutrendosi di energia vitale, indeboliscono il soggetto catturato. Possono essere persone negative che con il loro pessimismo e le loro continue lamentele, mangiano l’energia degli altri. Talvolta sono formati da emozioni negative come shock o shock emotivo, ma soprattutto da eventi sfortunati, non superati. In questo caso sono come un massa di energia negativa che si attacca alla persona che non ha superato il trauma. Possono essere anche entità che rimangono legate alla persona durante un seduta spiritica o mentre viene compiuto un rituale di magia nera, da un persona inesperta che non sa schermarsi dovutamente.
- Possessioni di forze diaboliche:  uno spirito demoniaco si attacca alla vostra aura ed entra nel corpo. In questo caso bisogna rivolgersi a preti esorcisti addetti alla liberazione dal male.

Quali sono i sintomi di una fattura, maleficio, maledizione, malocchio o negatività in generale?

Tutto ciò che è negatività è definito in generale come una situazione di blocco o di rovina in tutti i settori: sentimentale, lavorativo, familiare, interpersonale; o solo in un settore tra questi. La vita si presenta come una strada piena di ostacoli e tranelli. Non si riesce mai ad arrivare alla meta desiderata e ogni cosa finisce per andare male, come se si fosse vittima di una congiura astrale  a noi sfavorevole. I fattori prima citati sono tutte fonti di condizionamento dannoso rivolte a una persona specifica ma possono, di riflesso, condizionare la vita di chi gli sta vicino e dell’intero nucleo famigliare. L’energia che entra in gioco è sempre negativa e deriva da atti consapevoli, come per quanto riguarda un fattura o inconsapevoli come il malocchio per invidia perché non sempre c’è vera volontà  da parte di chi lo invia. Tutti i lavori verso il danneggiamento, il dolore la sofferenza rivolta ad altre persone, nascono sempre da atti di magia nera.
Ma come ci accorgiamo di essere vittima di un maleficio? Ecco alcuni dei sintomi più comuni:
- Cambiamento improvviso di abitudini, sentimenti e gusti.
- Sensazione di mancanza di sentimenti. Ci sentiamo aridi, come se non riuscissimo più ad amare.
- Dolore e disgusto durante i rapporti sessuali, fino al rifiuto totale.
- Coppia con un rapporto che dura da tempo ma non riesce a coronare il sogno di sposarsi, convivere o avere figli, per vari imprevisti.
- La persona amata si allontana improvvisamente senza  motivo, arrivandovi a detestare e a non volervi più vedere, senza una causa apparente.
- Continui litigi in famiglia per nullità, aggressività e atti violenti.
- Impazienza, confusione mentale, sbalzi di umore, comportamento irrazionale.
- Mal di testa, insonnia, nausea, sensazione di malessere diffuso, mancanza di forze, costante bisogno di dormire, svegliarsi al mattino con senso di ansia, svogliatezza.
- Depressione senza motivo, sdoppiamento della personalità, attacchi di panico e di ansia.  Ossessioni .
- Perdita della voglia di vivere, paura ingiustificata quando si è da soli, perdita dell’entusiasmo.
- Delusione in ogni ambito della vita.
- Allontanamento, blocco e difficoltà per quanto riguarda il settore lavorativo ed economico.
- Non arrivare mai al traguardo.
- Perdita consistente di amicizie, clientela, finanze.
- Malattie e disturbi strani di cui non si riesce a capirne l’origine.
- Continui fallimenti lavorativi, sentimentali, relazionali in genere.
Le persone colpite dalle medesime non sempre sono consapevoli del male che stanno ricevendo, anzi spesso sono del tutto ignare e associano queste condizioni di malessere a un fattore salutare, come stanchezza, stress etc.
Quando si hanno dei sintomi persistenti è bene fare dei controlli specifici, perché non è da escludere la possibilità di essere vittima di un maleficio.
 
Questo non vuol dire che bisogna per forza temere di essere vittima di magia nera se si sta attraversando un periodo negativo che dura da qualche settimana, qualora invece questo periodo, nonostante i vostri sforzi per modificare tale condizione, non si risolva o tenda ad aumentare d’ intensità, prima che la situazione degeneri e distrugga la vostra vita, prendete provvedimenti per riportare la stessa su binari favorevoli e sereni.